Il crollo dei contagi da cocid19 apre una nuova fase per il presidio ospedaliero Sant’Anna di Boscoreale. L’ospedale era divenuto un centro covid di eccellenza nei mesi della pandemia ma adesso, con le dimissioni degli ultimi pazienti, l’ospedale si appresta a tornare ad un regime di normalità fatto di interventi e ambulatori.

Si riparte con gli interventi di ortopedia e chirurgia, con 20 posti letto dedicati e con l'obiettivo dichiarato, di tutelare pazienti e personale sanitario. La guardia dovrà restare alta, anche perchè il virus non è del tutto sconfitto.

L’annuncio arriva direttamente dalla pagina facebook Covid Hospital Boscotrecase, un percorso a tappe che riporterà il presidio ad operare secondo i canoni pre emergenza

Questo il comunicato

Nell'appuntamento settimanale di aggiornamento vorrei partire da una considerazione che rimetto a Voi tutti. Non è semplice il percorso intrapreso da questa Direzione Sanitaria in questo momento per far si che il P.O. possa voltare pagina. Non dimentichiamoci che siamo ancora in piena emergenza e che all'improvviso il Virus potrebbe ritornare. Perciò gli sforzi di questa Direzione Sanitaria di convertire al momento il P.O. in Covid Free (con l'apertura delle due Aree di emergenza cioè quella medica e quella chirurgica) appare si complessa ma quella più fattibile soprattutto per la salvaguardia del personale che ci opera, ma soprattutto per la difesa dello stesso P.O.

Quindi la settimana è trascorsa attraverso due importanti momenti di confronto, il primo con il Direttore Sanitario Aziendale di questa Asl e il secondo invece con la Direzione Sanitaria tutta di Presidio con i Primari delle suddette Aree per definire un programma d'azione a partire proprio da Lunedì p.v.

E a tal proposito vi informo che il.P.O. avrà circa 20 posti letto per le suddette aree dove verranno pazienti trasferiti da altri nosocomi per essere sottoposti ad interventi di Ortopedia (femore per gli over 65) Chirugia Vascolare, ORl e di Chirurgia (Asa 3 e 4). Fermo restando che già siamo operativi con Utic (Emodinamica) e Pneumologia.

Infine, a breve partiranno i lavori per il Pronto Soccorso e per il "nuovo" assetto riorganizzativo degli Ambulatori.

Quindi, piano piano. ci apprestiamo a vivere una "fase nuova" dove con l'impegno di Tutti ci auguriamo di poter assicurare una Sanità efficiente e come sempre, al servizio dei cittadini.