“Il porto al centro della Festa del 22 ottobre per ragioni di sicurezza e tradizione”. Così Aldo Ruggiero, assessore alla cultura di Torre Annunziata, ha motivato la scelta di dare un’importanza centrale al “Molo Crocelle” per l’edizione 2018 della Madonna della Neve. “Abbiamo appena terminato una riunione con le forze dell’ordine, la protezione civile e l’Asl: con loro ho discusso del piano di sicurezza dei prossimi giorni. In altri spazi non avremmo avuto le stesse garanzie”.

Nessun evento in piazza Cesaro e piazza Nicotera. Tutta la Festa viene spostata nell’area portuale e davanti la Basilica, “svuotando” il centro cittadino di spettacoli e concerti. “Già l’anno scorso in Villa Comunale furono organizzati degli spettacoli – continua Ruggiero - durante i quali avemmo un riscontro positivo. Penso che avremo comunque una buona affluenza nel porto”. Non solo sicurezza, ma anche tradizione. “La vicinanza della Basilica è stato un altro fattore che ci ha convinti ad organizzare più eventi al “Molo Crocelle - ha proseguito Ruggiero- I tanti fedeli che accorreranno per quei giorni, avranno così più facilità anche ad assistere agli eventi”.

Infine l’assessore ha espresso anche un bilancio generale sulle attività messe in atto per la festa votiva del 22 ottobre. “E’ stato fatto anche più del possibile. Sono stati fondamentali i 19mila euro di sponsor finora raccolti che vanno ad aggiungersi ai 30mila stanziati dal Comune per l’allestimento. Siamo contenti di essere riusciti a ingaggiare un grande artista come Tullio De Piscopo, che con la sua musica potrà unire persone di tutte le età”.