Alle 21,11 di sabato 1 agosto 2020 Ciro Immobile è entrato nella storia del calcio italiano. Il bomber di Torre Annunziata ha infatti superato Ospina realizzando l’1-1 della Lazio contro il Napoli, che gli ha consentito di raggiungere il record di 36 gol di Gonzalo Higuain, nella stagione 2015/2016.

Per ironia della sorte l’attaccante oplontino ha segnato proprio nella stessa porta nella quale il Pipita mandò in rete la splendida rovesciata contro il Frosinone che lo portò a superare Nordhal. Immobile ha così messo il punto esclamativo su una stagione davvero eccezionale.

Delle 36 marcature, ben 14 sono arrivate su rigore e addirittura 17 in trasferta (anche qui record personali del 30enne torrese). Inoltre per la terza volta Immobile ha vinto la classifica marcatori della serie A, dopo quelle vinte nel 2014 col Torino e nel 2018 con la Lazio (a pari merito con Icardi).

Ma Ciro da Torre Annunziata non si è di certo fermato qui. Ha infatti conquistato la Scarpa d’Oro finendo avanti a bomber di fama mondiale come Lewandoski, Cristiano Ronaldo, Messi e Benzema. E’ il terzo italiano a riuscirci dopo Luca Toni e Francesco Totti.

Insomma una meraviglia dopo l’altra per Immobile. E chi lo avrebbe mai detto che quel biondino che giocava alla Scuola Calcio Torre Annunziata ’88 al Circolo Oplonti sarebbe arrivato a sbalordire il mondo intero…

FOTO SALVATORE GALLO AGENZIA FOTO E FATTI