Gli oltre 70 anni di vita della Costituzione Italiana sembrerebbero avere   leggermente  affievolito   gli entusiasmi che l’accompagnarono  fin dalla sua nascita.   

Un fenomeno che sembra   diffondersi    specialmente tra le nuove generazioni , per cui ecco   l’esigenza  che si possa  far rifiorire la conoscenza dei grandi  valori   che contiene, e dei diritti e doveri   che sono alla base della nostra democrazia  e  dei  diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali  a cui appartiene.  E allora nasce a San Giorgio una piccola grande idea  quella  di trasferire   i primi  articoli della Costituzione sulle scale delle scuole  secondarie di primo e secondo grado della città impressi su piccoli mattoncini per formare  le coscienze e contribuire  all'apprendimento dei principi della nostra democrazia   . Si tratta dei primi 12 articoli della Costituzione Italiana dei  139  che la compongono.

E’ un modo per  formare le coscienze e generare nei  ragazzi la consapevolezza di appartenere ad una grande comunità, la cui libertà individuale è garantita proprio da quei principi esposti sui gradini della propria scuola.  Si tratta di una iniziativa  voluta dal Sindaco Giorgio Zinno, insieme all'assessore all'Istruzione Giuseppe Giordano, nell'ambito dei percorsi di cittadinanza attiva.         

"L'installazione intende offrire agli studenti un'opportunità di apprendimento della Carta Costituzionale alternativa, quotidiana e semplice - spiega il Sindaco Zinno. Salendo ogni giorno le scale del proprio istituto scolastico infatti, gli studenti potranno memorizzare gli articoli che rappresentano i principi fondanti della Repubblica  facendoli  propri .   I nostri giovani sono una risorsa e devono avere le basi per poter essere parte attiva della società - conclude Zinno  -   Questo dono che abbiamo voluto fare agli studenti della nostra città, intende essere  un ulteriore contributo all'impegno quotidiano dei docenti nell'insegnamento dell'educazione civica, ".           Gli articoli, così posizionati nelle scuole rappresentano piccoli mattoncini che formano le coscienze e generano nei  ragazzi la consapevolezza di appartenere ad una grande comunità, la cui libertà individuale è garantita proprio da quei principi esposti sui gradini della propria scuola.    "Naturalmente non potevamo descrivere tutti i  gli articoli - aggiunge Giordano - ma la prima parte è quella su cui vanno interpretate le norme costituzionali: sono i principi di democrazia, libertà, eguaglianza e pluralismo".   


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"