Omicidio Natale Scarpa: a quasi 12 anni dall’agguato al soldato dei Gionta – era il 14 agosto del 2006 - arriva la sentenza definitiva per Luigi Maresca, l’uomo che partecipò al gruppo di fuoco che uccise il ras.

Ergastolo per Maresca: la sentenza arriva dai giudici della corte d’Assise del tribunale di Napoli: per i giudici, nonostante le manifestazioni d’innocenza di Maresca, guidò il motorino che portò sul luogo del delitto Francesco Amoruso, il killer che uccise Natale Scarpa.

Resta però l’interrogativo sui mandanti dell’omicidio Scarpa. Dai processi è saltato fuori che l’ordine non arrivò dai Gionta. Ad oggi - secondo i giudici - chi firmò la condanna a morte per il ras del clan Gallo-Cavalieri non è mai stato trovato dall’Antimafia.