La fine di agosto è sempre un periodo che rattrista per la fine dell’estate e delle vacanze, ma non per tutti; gli amanti del calcio non aspettano altro, in attesa di una nuova stagione. La Serie A ha inizio proprio adesso e rende questo periodo una fonte di felicità per i tifosi più o meno incalliti. In molti, infatti, che non vedono l’ora di scoprire come andrà la nuova stagione. Riuscirà la Juventus a confermarsi anche quest’anno? Le altre squadre saranno in grado di ribaltare tutti i pronostici? Gli interrogativi non mancano mai e sono tante le novità di quest’anno sia nelle rose che nel regolamento ufficiale, a partire dal sorprende debutto di Donnarumma, ma in fin dei conti la domanda più importante resta sempre la stessa: dove poter seguire la Serie A quest’anno?

Basterà essere abbonato a Sky?

È noto che la piattaforma che trasmette da anni la maggior parte dei match di Serie A sia Sky, infatti anche quest’anno consentirà di guardare 7 incontri di ogni giornata del campionato italiano. Tra l’introduzione del 4K e la possibilità di guardare i match in alta definizione, l’emittente britannica si conferma quindi la primissima scelta per tutti gli appassionati di calcio. Come però avrete potuto notare, Sky non trasmetterà tutta la stagione calcistica italiana, infatti per poter usufruire della visione di tutte le partite bisognerà sottoscrivere un abbonamento ad un’altra piattaforma.

Dazn confermata anche per la stagione 19/20

Anche per quest’anno, i restanti tre incontri di ogni giornata non trasmessi da Sky saranno sulla piattaforma online Dazn. Nonostante le tante critiche ricevute l’anno scorso, la programmazione resta dunque confermata. Il maggior problema dato dalla piattaforma lo scorso anno erano le continue interruzioni del servizio, dato che ha registrato parecchie perplessità sul rinnovo della programmazione dell’anno scorso. Come risposta alle problematiche, in allegato trovate quelli che sono i valori minimi della propria connessione ad internet per usufruire della visione del servizio:

  • SD: da smartphone 2,0 Mbps;
  • HD: da smartphone 3,5 Mbps, da Smart TV 6,5 Mbps;
  • HD (high frame rate): solo da Smart TV 8,0 Mbps.

Per controllare se i valori della vostra connessione rispettano i requisiti minimi, si può utilizzare un software apposito noto come speed test. Il test della velocità su strumenti come SpeedCheck.org è totalmente gratis e richiede giusto un minuto. Utilizzando l’applicazione su smartphone o tablet oppure visitando il sito web dal browser, si cliccherà sul pulsante d’avvio e dopo poco il software le caratteristiche nel dettaglio relative alla velocità della vostra rete.

L’alternativa di Now TV

Se non si vuole sottoscrivere un abbonamento a Sky, un metodo alternativo è rappresentato da Now TV, piattaforma ideata sempre dalla stessa emittente britannica, ma disponibile solo online. Ovviamente anche in questo caso si potrebbero riproporre gli stessi problemi avuti con Dazn, ma è un’alternativa a costo ridotto e che risulta tutto sommatto abbastanza completa proponendo tutte le 7 partite su 10 di ogni giornata di Serie A.

 

Sottoscrivere un abbonamento a Now Tv è molto semplice e avviene interamente online. Uno dei punti positivi del servizio è la possibilità di recedere dalla sottoscrizione in qualsiasi momento si desidera, nessuna richiesta di fax o altre procedure, basterà semplicemente interrompere l’abbonamento sempre dalla piattaforma online.

 

In conclusione, non resta che esaminare le varie proposte ed analizzare quella che possa risultare la più conveniente e ideale per i propri bisogni, Occorre affrettarsi, però, perché i primi match sono già stati giocati. Finalmente è arrivato il momento di allacciarsi ufficialmente le cinture: la Serie A 2019/2020 è cominciata.