Un progetto alternativo alla seconda foce del fiume Sarno. E’ il risultato dell’audizione in commissione ecomafie di questa mattina in Regione Campania, a cui ha partecipato il sindaco di Torre Annunziata Vincenzo Ascione.

Presente anche il vicepresidente della Regione Campania Fulvio Bonavitacola ed i vari comitati di zona: un incontro per fare il punto della situazione ed evitare il rischio di una seconda bomba ecologia a Torre Annunziata. “Sulla scorta delle nostre perplessità in merito alla seconda foce del Sarno – ha spiegato il sindaco Ascione - hanno affidato lo studio di un’eventuale possibile alternativa, funzionale da un punto di vista idraulico, all’università Federico II di Napoli”.

A loro, quindi, il compito di scongiurare la creazione di una seconda foce. Le parti si sono date due mesi di tempo per lo sviluppo del nuovo progetto: regione Campania ed amministrazione comunale di Torre Annunziata si rivedranno dopo l’estate, presumibilmente a settembre, per verificare l’esistenza di un’alternativa ai lavori di adeguamento del canale Bottaro.

“Nel frattempo le operazioni sono ferme, non verranno fatti ulteriori lavori. Verrà effettuata solo l’operazione di caratterizzazione ed analisi dei sedimenti già annunciata” ha precisato Vincenzo Ascione. Si tratta del milione di euro che la regione Campania stanzierà in maniera proporzionale a favore dei comuni del bacino idrografico del fiume Sarno per permettere l’avanzamento dei lavori di dragaggio. A breve un decreto permetterà l’utilizzo dei fondi necessari per le operazioni.

All’audizione presente anche una rappresentanza del comitato Salera che ha cercato di porre sotto i riflettori la questione cisterne, ma senza successo. E’ però probabile che l’amministrazione comunale oplontina venga nuovamente chiamata “a rapporto” sulla questione, nel caso in cui dalla Regione accettino la richiesta presentata dai comitati di zona. Sul caso comunque, l’attenzione resta alta: prevista una conferenza stampa per giovedì 14 giugno alle ore 13.00, in cui il sindaco cercherà di aggiornare la situazione, fare il punto sull’avanzamento dei lavori e sulla preoccupazione dei cittadini dei quartieri di Rovigliano e Deriver.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"