A Pompei è allarme criminalità. Ennesima rapina, questa volta a un centro scommesse. I banditi hanno prelevato l’incasso, aggredendo perfino un dipendente dandosi poi alla fuga indisturbati. Una vera e propria escalation di violenza nella città mariana, che in pochi giorni ha registrato un notevole aumento di crimini, a scapito della sicurezza di lavoratori e cittadini.

L’ultimo allarme è scattato ieri, con tre persone che sono entrate a volto coperto da caschi integrali e armati di pistola, in un centro scommesse di via Parroco Federico. E’ accaduto tutto in pochissimo tempo. Dopo l’irruzione, i clienti sono stati immobilizzati e i banditi hanno proceduto col farsi consegnare l’incasso. Un dipendente dell’esercizio commerciale è stato anche aggredito, solo perché ha provato a far desistere i malviventi, senza successo.

Sul posto sono giunti i carabinieri che hanno raccolto le testimonianze dei presenti, effettuato i primi rilievi e acquisito le immagini di videosorveglianza, a caccia di ogni elemento utile per risalire ai responsabili.

E’ però il terzo caso in pochi giorni. Prima una rapina a un bar di via Plinio, poi qualche giorno fa il raid alla ditta di ingrosso Food & beverage di via Andolfi. Ora il nuovo episodio al centro scommesse. Già l’estate scorsa la città fu presa d'assalto dalle baby gang che seminarono il panico per le vie del centro. Ora il nuovo allarme che semina il terrore tra cittadini, lavoratori e turisti che in queste settimane sta affollando la città del Santuario.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

il furto