La Regione sia più chiara sulle opportunità per i cittadini di Torre Annunziata riguardo gli alloggi popolari. E’ questo il messaggio lanciato da parte del Partito Democratico oplontino, tramite il commissario Paolo Persico.

Le famiglie in possesso dei requisiti di legge possono presentare- sulla piattaforma ERP della Regione Campania dal 13 luglio al 30 settembre 2022 - l'istanza per partecipare all'assegnazione di alloggi di edilizia pubblica residenziale: ciò consentirà la formazione delle nuove graduatorie comunali.

I nuclei familiari della Campania devono optare tra il proprio comune di residenza o il comune dove svolgono l'attività lavorativa.

Per i cittadini di Torre Annunziata, invece, c'è la possibilità, così come per tutti i residenti nella zona rossa vesuviana, di scegliere tra due opzioni: presentare la domanda a Torre Annunziata o in qualsiasi altro comune della zona rossa vesuviana oppure presentarla per un qualsiasi altro comune della Campania. In questo caso si ha diritto ad un punteggio maggiore.

Si tratta di una premialità che compensa - in modo molto parziale-il divieto di costruire nuovi alloggi pubblici e privati nei comuni vesuviani.

In questa direzione il PD ha chiesto alla Regione Campania che siano precisate meglio le opportunità di accesso che hanno i cittadini torresi e vesuviani negli altri comuni della Campania anche in ragione dei programmi di recupero e nuova costruzione in itinere; allo stesso tempo è indispensabile che si valutino ulteriori misure compensative al fine di favorire il diritto alla casa per le famiglie più disagiate.

“È utile ricordare che a Torre Annunziata sono 242 le famiglie che quest'anno hanno presentato domanda per il contributo fitti 2021 e sono state dichiarate in possesso dei requisiti anche se, fino ad oggi, solo 143 istanze sono state finanziate -ha affermato Persico- Molte famiglie ricevono, inoltre, il reddito di cittadinanza anche per la parte relativa al fitto ed altre non possiedono un regolare contratto di fitto: si conferma la necessità, pertanto, di misure adeguate a consentire l'accesso alla casa.

È indispensabile che ogni Istituzione faccia la sua parte rispetto ad un tema così importante. Per questo il PD di Torre Annunziata, mantenendo sempre aperto un confronto con le organizzazioni sindacali degli inquilini e dei piccoli proprietari, solleciterà Comune, Regione, e Governo affinché si lavori con più forza su questa priorità.

In particolare, è essenziale che Comune e Acer (ex IACP) chiudano rapidamente le procedure di regolarizzazione e di voltura in itinere da diversi anni, che si insedi il tavolo di coordinamento in Prefettura per la gestione dell'emergenza sfratti, si utilizzino ulteriori risorse per lo scorrimento della graduatoria dei contributi fitti 2021, si assicuri un sostegno informativo alle famiglie per la compilazione delle nuove istanze sulla piattaforma Erp. Il nuovo PD sarà sempre al fianco di chi vive disagi e difficoltà. Il circolo del PD di Torre Annunziata terrà un incontro su questi temi Giovedì 21 luglio 2022”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"