Sorpresi in un centro scommesse di Torre del Greco a manomettere le slot machine.

Denunciate due persone, entrambe del posto, ritenuti responsabili del reato di truffa ai danni dello Stato. I due sono stati colti in flagranza di reato mentre utilizzavano dispositivi artigianali che alteravano il corretto funzionamento delle slot machine. Erano in grado ingannare le slot, ottenendo un numero illimitato di giocate e altrettante possibilità di vincite.

Quando i carabinieri li hanno perquisiti, sono stati trovati in possesso di 234 euro in contanti, ritenuti provento di attività illecite. Il denaro e i congegni sono stati sequestrati.