Il 10 agosto di venti anni fa la scomparsa, in circostanze ancora inspiegabili, durante una gita sul Monte Faito, nel Napoletano. Oggi, in occasione di un anniversario che vuole essere soprattutto di speranza, è stata inaugurata a Sorrento, una mostra fotografica sulla storia di Angela Celentano, la bambina di cui non si sono più avute notizie. A parlare della vicenda i genitori, Catello e Maria, e l'avvocato, Luigi Ferrandino, che hanno anche sottolineato come l'impegno delle autorità italiane abbia spinto il Messico ad intensificare gli sforzi alla ricerca di Celeste Ruiz, una ragazza che si era messa in contatto con la famiglia, prima di sparire nel nulla, dicendo di essere Angela. I genitori e il legale hanno ribadito di essere certi che Celeste Ruiz sia Angela. Recentemente, nel corso di una visita ufficiale in Messico, era stato il Presidente della Repubblica Mattarella a chiedere con forza alle autorità locali di seguire il caso di Celeste Ruiz e dare, in tempi rapidi, risposte agli inquirenti italiani e dunque anche alla famiglia.

Nel nome della piccola annunciata anche la nascita di una struttura per minori in difficoltà.