Domani 27 giugno, dopo tanta attesa e polemiche varie, sarà il giorno dell’apertura della stazione della Circumvesuviana “Villa Regina” situata sulla tratta Napoli-Sorrento. Attese, secondo il programma, all’inaugurazione le personalità di spicco della politica locale, primo fra tutti il presidente della Regione Campania De Luca, seguito a ruota dai sindaci di Boscoreale e Torre Annunziata, Balzano e Ascione. Dovrebbero presenziare anche il presidente Eav, Umberto De Gregorio, e il direttore generale del Parco Archeologico Pompei, Massimo Osanna. A rivendicare il successo per il compimento dell’opera è l’associazione culturale “Il Melograno”, presieduta da Nicola Marano, firmataria, nel 2014, insieme ad ANMIL di Torre Annunziata, SPI-CGIL di Boscoreale, Federconsumatori Campania e SUNIA Comprensorio, della petizione “Villa Regina, stazione futura”.

“Due grossi quartieri di Torre Annunziata e Boscoreale, il Penniniello e Villa Regina-Madonna Liberatrice dai Flagelli – spiega Marano in una nota – saranno meno isolati e finalmente migliaia di cittadini saranno serviti dalla linea ferrata Napoli-Sorrento, visto anche il deficit di trasporto pubblico su gomma”. La petizione del 2014 faceva riferimento all’importanza della ripresa dei lavori e della consegna definitiva dell’opera da parte di Eav e Regione Campania ed era volta a sensibilizzare le amministrazione locali affinché potesse essere dato un trasporto pubblico ad un’area periferica e penalizzata ed essere aperto un accesso all’area archeologica di Boscoreale. “Un vivo ringraziamento – conclude Marano – all’amministrazione regionale e alla dirigenza EAV per la consegna alle due cittadinanze della stazione di Villa Regina, non più futura, ma presente”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"