Sono circa un centinaio gli operatori no vax al vaglio dell’Asl Na 3 Sud. Il dato è stato sciorinato dal direttore sanitario dell’azienda Gaetano D’Onofrio. Nelle ultime settimane varie sono state le verifiche da parte della commissione dell’Asl Na 3 per cercare di fronteggiare la situazione.

“Sulla carta c’erano circa 300 nostri dipendenti che erano vaccinati. Così abbiamo cercato di verificare se si fossero create delle discrasie. Su 250 esaminati, circa 170 erano provvisti di certificazioni valide o non potevano ricevere la dose per alcune contro indicazioni. Per i restanti abbiamo già inviato delle messe in mora”.

Per circa 100 operatori dell’Asl Na 3 scatterà così l’aut aut. Una situazione complicata, ma decisamente più serena rispetto alla Napoli 1 dove il direttore sanitario Ciro Verdoliva sta mettendo alle strette più di 500 dipendenti.

Infine continua a essere stazionaria la situazione al Covid Hospital Boscotrecase. Al momento ci sono 2 persone ricoverate in terapia intensiva, altre 20 in sub intensiva e 14 in medicina generale.