Assembramenti sul treno della circumvesuviana, viaggiatori prendono d’assalto biglietteria perché sprovvisti di biglietto.

E’ accaduto a Sant’Anastasia dove un convoglio dell’Eav è rimasto fermo sui binari. Motivo dello stop una viaggiatrice che ha chiesto al controllore di verificare il corretto distanziamento dei passeggeri sul treno.

Il capotreno ha chiesto l’aiuto dei carabinieri che, accorsi sul posto, hanno iniziato a chiedere i biglietti ai viaggiatori, scatenando il caos. Secondo quanto ricostruito dai primi accertamenti resi dalle forze dell’ordine, molti viaggiatori erano sprovvisti del biglietto e si sono riversati alla biglietteria della stazione per acquistarli.

Inizialmente era stata diffusa la notizia – falsa – che la biglietteria fosse chiusa. Una notizia smentita dai vertici Eav: “La biglietteria era normalmente aperta – fanno sapere -. Come da normativa nazionale, in ipotesi di assembramenti eccessivi, il capotreno ha richiesto intervento delle forze dell’ordine. Lo stesso capotreno ha controllato, con l’ausilio dei carabinieri, chi non avesse il biglietto facendolo scendere dal treno”.