Un'attività commerciale in un'area destinata ad uso agricolo e con un lavoratore in nero all'interno. 
I carabinieri hanno denunciato un 43enne di Boscoreale, al termine di un'operazione di contrasto al lavoro sommerso disposti dal comando provinciale di Napoli. L'uomo, titolare di una ditta operante nel settore della lavorazione della pietra lavica, aveva realizazato alcuni manufatti edili adibiti ad aree di lavorazione ed a uffici commerciali senza alcuna autorizzazione, in un’area destinata all’uso agricolo. 
Scattata una sanzione di 12mila euro e contestate diverse violazioni della normativa antinfortunistica. Negli uffici identificato anche un lavoratore assunto in “nero” e individuato un impianto abusivo di videosorveglianza, realizzato negli ambienti di lavoro per monitorare l’attività dei dipendenti. 
L’attività commerciale è stata chiusa e il proprietario denunciato.

(foto: repertorio)