Colti in flagranza mentre stavano smontando tre auto in un’area adibita ad autodemolitore, senza alcun tipo di autorizzazioni.

I carabinieri del Noe hanno scoperto a Castellammare di Stabia un’attività di autodemolizione completamente abusiva, priva dell’autorizzazione prevista dal testo unico ambientale per il recupero dei rifiuti provenienti dalla demolizione dei veicoli fuori uso.

Nel corso dei controlli effettuati dai militari, nel piazzale era in corso lo smontaggio delle auto, i cui pezzi venivano poi ammassati in un capannone per poi verosimilmente essere rivenduti.

Sequestrato il capannone di circa 400 metri quadrati, oltre a numerosi pezzi di autovetture, il piazzale ampio 300 metri quadri e i 3 veicoli, per un valore di circa 300mila euro. Il responsabile dell’attività illecita è stato denunciato per gestione illecita di rifiuti.