Più autonomia organizzativa dei singoli soci e rafforzamento della sinergia con l’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani). Sono queste alcune delle proposte formulate dal Presidente del Cda del Consorzio Farmaceutico Intercomunale di Salerno Andrea Inserra nell’ambito dei lavori della Giunta Esecutiva di Assofarm (Associazione farmacie comunali), riunitasi il 5 febbraio scorso a Bologna.

Il vertice del Consiglio di Amministrazione del C.F.I. ha partecipato ai lavori in qualità di unico rappresentante di tutte le farmacie gestite dagli Enti pubblici, per il Sud Italia.  

“Nell’interesse di tutto il settore  – dichiara il dott. Andrea Inserra – ritengo necessario, come ho spiegato ai colleghi della Giunta esecutiva di Assofarm, che si intervenga con piccoli accorgimenti per ottimizzare i processi di gestione delle farmacie comunali, partendo ad esempio da un rafforzamento della sinergia tra Assofarm e Anci. L’obiettivo è concordare la predisposizione di emendamenti alle proposte di legge che riguardano il nostro settore, spingendo i coordinamenti regionali di Assofarm a stipulare protocolli di intesa con le Anci che operano nelle singole regioni”.

“Abbiamo, inoltre, la necessità – continua il Presidente del Cda del C.F.I. – di far prevalere l’autonomia organizzativa di ogni socio di Assofarm, in considerazione della eterogeneità delle diverse realtà in cui si opera, in modo da poter consentire di applicare a livello locale contratti collettivi di lavoro, per il settore di riferimento, che siano aderenti alle specifiche esigenze lavorative e territoriali.”