Mancavano vari requisiti di sicurezza e tanto altro. I carabinieri della stazione di San Giuseppe Vesuviano, in un’operazione congiunta con il personale dell’Asl Na 3 Sud, hanno ispezionato un laboratorio dove venivano prodotti tessuti.

I militari dell’arma hanno riscontrato l’assenza di dispositivi volti a garantire la sicurezza dei lavoratori, il mancato rispetto della normativa antincendio, non c’era una corretta illuminazione ed areazione dei luoghi ed i macchinari non rispondevano ai requisiti di sicurezza.

Inoltre nell’azienda non c’era alcun registro di carico e scarico dei rifiuti, che quindi venivano gestiti in modo incontrollato infatti in un’area adiacente allo stabilimento i militari hanno rinvenuto moltissimi sacchi pieni di scarti tessili.

A gestirlo era una coppia di cittadini cinesi, che è stata denunciata per violazioni in materia ambientale e della sicurezza sui luoghi di lavoro. I locali sono stati sequestrati e sono state comminate sanzioni amministrative per circa 40mila euro.