Cambio al vertice amministrativo nel Comune di Boscoreale. Non ricoprirà più la carica di segretario generale la dottoressa Carla Tanzillo. È questo l’effetto dell’approvazione odierna, in consiglio comunale, del recesso unilaterale della convenzione di segreteria tra il Comune di Sant’Antimo e l’Ente di piazza Pace. In base all’accordo, sottoscritto il 15 novembre 2012 dal primo cittadino di Sant’Antimo e dall’allora commissario straordinario del Comune di piazza Pace, i due paesi usufruivano di un unico segretario generale nella persona della Tanzillo.

Sulla decisione presa da Balzano non sono mancate le polemiche. “Hanno preso questa decisione dopo che il segretario aveva dato parere negativo ad alcune delibere su provvedimenti per il risparmio energetico nelle scuole – accusa Michele Vaiano, consigliere d’opposizione – È un’operazione che non ha senso. In regime di predissesto, mandano via un segretario che lavora due giorni per prenderne uno a tempo pieno, senza nemmeno aver saldato i conti con il Comune di Sant’Antimo. Date queste premesse, da dove si prenderebbero i soldi della retribuzione? Cosa si nasconde dietro quest’improvvisa decisione?”.

Lo stipendio della segretaria, infatti, avrebbe dovuto essere corrisposto al 40% dall’Ente boschese. Tuttavia, nel corso dei quattro anni, la retribuzione dovuta da Boscoreale al segretario sarebbe stata anticipata, per la maggior parte, dal Comune di Sant’Antimo. La situazione, dunque, concretizzerebbe un ulteriore debito per la cittadina vesuviana, già gravata dal predissesto. Secondo i consiglieri di minoranza, poi, il fatto è ancora più grave in quanto “il segretario generale avrebbe ‘salvato’ Balzano con la delibera di predissesto”. Da parte sua, il sindaco ha spiegato così il recesso. “Il recesso dalla convenzione – argomenta il sindaco – non è stata una scelta facile, dopo tre anni di collaborazione con la segretaria Carla Tanzillo, alla quale va il mio ringraziamento del lavoro svolto. In noi è prevalsa la necessità di disporre di un segretario comunale a tempo pieno e non più part-time”.

SOSTITUZIONE DI AQUINO. Il consiglio comunale ha ratificato l’ingresso in consiglio comunale di Antonio Federico, giovane esponente di “Progetto per Boscoreale”, al posto del dimissionario Aquino. Nel merito è intervenuto il capogruppo consiliare Costabile che, circa voci che vorrebbero le sue dimissioni, ha precisato: “Continuo a sostenere l’amministrazione Balzano in questa fase delicata che passa attraverso la definizione di un piano pluriennale di rientro”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"