Un corteo in bicicletta per dire “Basta” all’inquinamento del fiume Sarno.

La Rete a difesa del Sarno ha organizzato per domenica 2 dicembre un corteo di protesta che partirà dalla città di Scafati per poi arrivare fino alla foce del fiume, a Rovigliano.

Il disastro ecologico abbattutosi sulla spiaggia di Rovigliano in occasione delle forti piogge registrate a cavallo tra ottobre e novembre ha restituito alla spiaggia cumuli di immondizia. Dopo la visita del ministro dell’Ambiente Sergio Costa, cittadini e residenti delle zone del bacino idrografico del fiume Sarno hanno ufficializzato la loro intenzione di scendere in piazza e chiedere provvedimenti urgenti per la minaccia ambientale paventata da comitati di quartiere e associazioni. In occasione della sua visita a Scafati, il ministro ha ribadito la “necessità di costituire, in tempi brevissimi, una task force e di realizzare le opere più urgenti nei 39 comuni che sono toccati dal Sarno”.

“Basta alle città senza fogne, alla mancanza di collettori, agli scarichi illegali nel fiume e nei canali e all’indifferenza degli amministratori”, hanno ribadito i comitati. Ecco i motivi che hanno spinto per organizzare il corteo che partirà alle ore 9.00 presso il parcheggio di Piazza Aldo Moro a Scafati, con arrivo previsto al Villaggio del Fanciullo a Rovigliano a mezzogiorno.

vai al video

l'incidenza tumorale

L'intervento di Catello Vitiello in Parlamento

m5s e forza italia a braccetto per il sarno