Il nome di battesimo è già un ottimo biglietto da visita nel mondo della musica nazionale. E della più illustre collega Giorgia, 9 anni e mezzo, ha non solo la passione per il canto ma anche una tradizione familiare legato a doppia mandata alle sette note: la mamma Teresa ha da sempre una predilezione per il canto, il fratello Ciro suona la chitarra. E Giorgia Salerno suona anche il piano e da cinque anni studia danza. La giovanissima interprete sarà impegnata nelle fasi finali della 58esima edizione dello Zecchino d’oro, il concorso nazionale di musica per bambini più famoso in Italia.

Giorgia ha superato le selezioni nazionali, risultando tra le interpreti di una delle dodici canzoni in lizza per la vittoria finale. Giorgia, che ha superato la concorrenza di quasi diecimila voci bianche che hanno preso parte alle diverse selezioni nell’arco di quasi un anno, canterà la canzone “Le impronte del cuore” in diretta su Raiuno dall’Antoniano di Bologna in coppia con Alice Martino, 10 anni, di Rosolini (Siracusa).

Ieri pomeriggio, giovedì 5 novembre, Giorgia Salerno è stata a palazzo Baronale dove è stata ricevuta e premiata con una targa dal sindaco Ciro Borriello. Con lei anche mamma Teresa e papà Alessandro e una delle nonne, Grazia, tifosissima della nipote come gli altri nonni, Virginia, Pasquale e Ciro: “Siamo orgogliosi – ha detto il primo cittadino a margine della consegna della targa – che una bambina così brava possa rappresentare Torre del Greco e l’intera Campania alla fase finale dello Zecchino d’oro. Dire che facciamo il tifo per lei è poco, e speriamo che sia tutta la nostra città a fare di tutto per portare Giorgia e la sua amica Alice alla vittoria finale”.

Giorgia, emozionatissima, ha improvvisato “a cappella” le note di qualche canzone, senza però svelare i passaggi del brano con cui parteciperà alla 58esima edizione dello Zecchino d’oro, la cui fase finale sarà trasmessa su Raiuno dal 17 al 21 novembre dalle ore 17. Giorgia, che abita in via Nazionale e frequenta la quinta elementare alla scuola “Sacro Cuore”, ha ringraziato insieme ai genitori dell’attenzione mostrata dall’amministrazione, con particolare gratitudine all’interessamento avuto dal capo di gabinetto del sindaco, Alessandra Tabernacolo.

Sul sito ufficiale della manifestazione (www.zecchinodoro.org) si apprende che il brano “Le impronte del cuore”, secondo quanto spiega la stessa Giorgia, parla “di un significato profondo ed io già la amo per questo. In essa viene messa in evidenza l’importanza delle mani attraverso le quali possiamo rendere felice chi non lo è”. Da grande, a dispetto dalla passione per la musica, Giorgia sogna di fare la veterinaria, mentre oggi come oggi gli piace giocare con i suoi amici a nascondino e girare in bici.

Nei prossimi giorni l’amministrazione comunale, a supporto dell’avventura che vedrà protagonista la piccola Giorgia, fare affiggere anche appositi manifesti per ricordare alla città la partecipazione della giovane interprete torrese alla finale dello Zecchino d’oro.