Agguato al Piano Napoli, si costituisce ragazzino.

Iniziano ad emergere nuovi particolari sulla morte di Antonio Rivieccio, il 31enne pregiudicato freddato una settimana fa al Piano Napoli di Boscoreale.

Un giovane, non ancora 18enne, si è costituito alla stazione dei carabinieri di Torre Annunziata. Ai militari ha raccontato di essere stato lui a premere il grilletto uccidendo Rivieccio.

Dopo l’omicidio, il giovane avrebbe gettato la pistola nel fiume Sarno, lungo via Ripuaria. Il nucleo sommozzatori inviato sul posto non ha rintracciato però l’arma.