Sono sei i candidati sindaci a Boscoreale in vista della tornata amministrativa del prossimo 10 giugno: si tratta di Antonio Diplomatico, sostenuto da 9 liste civiche Boscoreale Democratica e Con te in Comune dirette estrazioni del Pd, Movimento Popolare Campano che fa capo all'ex senatore Pietro Langella, Boscoreale nel Cuore e Forza Boscoreale "sponsorizzate" dall'ex sindaco Gennaro Langella, Progetto Boscoreale che fa capo all'ex vicesindaco Lello De Falco, Patto per la mia città espressione del sindaco uscente Giuseppe Balzano e del presidente del consiglio comunale Antonio Mappa, e le due liste sostenute dall'ex consigliere comunale Francesco Faraone, Movimento per Bosco-Reale e Respiro Boschese

Diplomatico dovrà vedersela con Pasquale Di Lauro sostenuto da tre liste Città Nuova, Boscoreale Solidale e Boscoreale Unita dove trovano spazio ex consiglieri comunali come Luigi Buffone, Vito Feliciello, Francesco Atzeni, l'ex assessore della giunta Cavaliere, Sergio D'Alessio ed altri esponenti della sinistra storica boschese. 

Una lista a testa per Nicola Sergianni, figlio del compianto sindaco Giuseppe, sostenuto da Fratelli d'Italia; Carmine Sodano, già candidato sindaco cinque anni fa e più volte consigliere comunale, che corre per la Lega di Salvini nella cui lista spicca anche l'ex esponente di Forza Italia e consigliere comunale uscente Gaetano Crifò; Mario Trerè (Lista Civica) e Alfonso Langella candidato con il sostegno di Boscoreale Libera e Democratica. 

Grande assente il Movimento Cinque Stelle che non è riuscito a presentare la propria lista. Tramonta così la candidatura a sindaco di Giuseppe Severino.