Finalmente approvato a Boscoreale il bilancio consuntivo 2016, così come configurato dal commissario ad acta, Franca Maietta, al posto della giunta. Riunito in seconda convocazione, il consiglio ha ratificato il documento contabile che certifica la situazione di passività di oltre dodici milioni di euro. Sette (Balzano, Aiello, Ambrosio, Campanile, Fiore, Mappa, Paduano) i voti favorevoli, due i contrari (Langella e Faraone), otto gli assenti (Buono, Crifò, D’Aquino, Federico, Nastri, Oreste, Tafuro, Vaiano). Sembrerebbero essere rientrati i malumori all’interno della maggioranza, anche se Oreste, che, nei giorni scorsi, aveva dichiarato di valutare punto per punto cosa votare, non si è presentato. I revisori dei conti, in ogni caso, avevano sottolineato, ancora una volta, alcuni aspetti critici ma ciò non ha impedito loro di fornire parere positivo. Patologico ricorso ad anticipazioni di tesoreria, capacità di riscossione delle entrate deficitaria (in particolare per la TARI), inefficace azione di recupero dei canoni di locazione sono i principali aspetti critici evidenziati dagli organi di controllo.

Il dato di fatto è la permanente situazione debitoria e, ovviamente, su questo aspetto si è incentrato il breve dibattito politico. Il consigliere Tafuro ha posto l’attenzione sulla vendita dei locali dell’ex macello, misura presa per fronteggiare il debito. “Si rende conto – ha inveito rivolto a Balzano - che sono stati messi in vendita i locali dell’ex macello a copertura di un debito, la cui prima asta è andata deserta? Spero non ci sia una manovra per far scendere la somma quantizzata e favorire qualcuno”. Sul punto, Balzano ha così ribattuto: “Non ci sono manovre. È stato tutto fatto per coprire i debiti che dobbiamo affrontare, che non sono colpa nostra”.

Langella, invece, ha spostato la discussione sulla società partecipata Ambiente Reale, della cui situazione contabile non si fa cenno nel bilancio. “Non conosciamo il bilancio della partecipata e questa è una cosa gravissima – ha commentato l’ex sindaco – Mi chiedo quale sia la reale situazione del Comune, anche considerato che i bilanci pregressi erano, a mio giudizio, falsi”.

Balzano ha concordato sulla necessità di provvedere ad una riorganizzazione della partecipata. “Su Ambiente Reale, abbiamo previsto un piano industriale nuovo. La partecipata ha una situazione deficitaria, ma non di molto. Tuttavia, Ambiente Reale non può rimanere come sta”.

IN MEMORIAM. Un minuto di silenzio è stato osservato per commemorare l’ex comandante della Stazione dei Carabinieri di Boscoreale, il maresciallo Renato Varriale, deceduto ieri, le cui esequie si sono svolte questa mattina alle 12 presso la parrocchia dell’Immacolata Concezione. Un momento di raccoglimento è stato effettuato in ricordo del dramma che la città di Torre Annunziata sta vivendo in queste ore, con il crollo di parte di una palazzina in rampa Nunziante. Approvato, inoltre, il riconoscimento di tredici debiti fuori bilancio, perlopiù inerenti l’incidentistica stradale.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"