Da assessore a consigliere di opposizione. E’ il salto compiuto da Francesco D’Aquino a Boscoreale. Con le dimissioni di Angelo Costabile, lo scenario politico in consiglio comunale si arricchisce di un nuovo capitolo.

L’ingegnere ha infatti abbandonato l’incarico per motivi personali, motivando la sua scelta a causa della poca attenzione da poter dedicare all’impegno politico. Il primo dei non eletti nella lista “Progetto per Boscoreale” pronto a subentrare è Francesco D’Aquino. Con la surroga inserita nell’ordine del giorno suppletivo del consiglio comunale di mercoledì 7 aprile, prenderà il posto di Costabile. “Ma sarò per un’opposizione costruttiva e intelligente, nell’interesse del paese”, ha precisato l’ex assessore che, scelto proprio da Diplomatico nel 2018, ha curato le deleghe a commercio, mercato, sport eventi e parcheggi.

Ha precisato subito da che parte stare. La “stretta di mano” con il sindaco è ormai un lontano ricordo: “Mi sono dimesso sei mesi prima del rimpasto – ha spiegato -. Non c'erano più le condizioni per andare avanti, nonostante avessi portato a termine i nostri punti stabiliti come lo stadio Pozzo, il parcheggio di Piazza Pace e le strisce blu. Ora si apre un nuovo capitolo. Dai banchi dell’opposizione cercherò di assicurarmi che quello che ho iniziato venga portato a termine”.

le dimissioni