"Ci hanno promesso che qualcosa sarebbe cambiato, ma ad oggi io e la mia famiglia continuiamo a restare senza casa". E' il grido di aiuto di Emanuela, 27enne di Boscoreale che da diversi mesi non riesce a trovare un posto in cui vivere insieme al marito e ai suoi quattro figli. A rispondere all'appello della donna è stato il sindaco, Antonio Diplomatico, che ha parlato della situazione.

"Ho incontrato la signora tempo fa e mi ha spiegato la sua disastrosa situazione in lacrime - ha detto il primo cittadino -. Purtroppo negli ultimi mesi ho ricevuto tante famiglie in crisi e ho sempre detto la stessa cosa a tutti: dipende dalle graduatorie della Regione e dalle sanatorie, senza queste è difficile intervenire".

"Ho saputo di situazioni simili che si sono risolte più velocemente a Torre Annunziata, ma qui a Boscoreale la situazione è più complessa - ha aggiunto Diplomatico -. Abbiamo alloggi sequestrati ad abusivi dalla magistratura che ora stiamo assegnando alle famiglie secondo la graduatoria, di cui la signora non fa parte".

"Le tempistiche? Adesso sono molto lunghe, non penso la situazione si possa sbloccare prima di metà dell'anno prossimo. Questo perché la sanatoria è stata spostata a fine settembre a causa dell'emergenza Coronavirus ed idem le graduatorie. Senza queste non ho potuto fare granché, se non sconsigliare l'abuso ed invitarla a fare domanda per entrare in tali liste".