Era uscito dal “giro” da anni e negli ultimi tempi si stava dedicando alla pizzeria che gestiva nel centro storico di Boscoreale. E’ mistero sull’uccisione di Davide Fiorucci, 29enne ammazzato intorno alle 2 di notte, al Piano Napoli, mentre rientrava a casa. Come ogni sabato sera Fiorucci aveva chiuso la pizzeria e stava rincasando quando è stato raggiunto da diversi colpi di pistola esplosi dai killer che lo aspettavano sotto casa.
Gli inquirenti stanno battendo tutte le piste, ascoltando parenti, conoscenti e persone vicine alla vittima. Davide Fiorucci era già noto alle forze dell’ordine: fu coinvolto nell’operazione Tortuga nel 2013 quando furono arrestate decine di persone del Piano Napoli Settetermini. Dopo quella vicenda sembra, stando agli elementi raccolti dagli inquirenti finora, abbia troncato ogni rapporto con il mondo della criminalità. Un giallo quindi l’uccisione avvenuta ieri sera. Non è da escludere una vendetta personale o la “punizione” dopo il rifiuto a un tentativo di estorsione. Ogni ipotesi in questo momento non può essere scartata dagli investigatori del Nucleo Investigativo e della Compagnia dei carabinieri di Torre Annunziata.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

L'agguato