I prodotti dell'autunno e gli ortaggi freschi, cavoli, broccoli, verze, ecc., saranno i protagonisti del Mercato della Terra Vesuvio, promosso dal Comune e realizzato dalla Condotta Slow Food Vesuvio, in programma domenica 1 dicembre a piazza Vargas dalle ore 9:00 alle ore 14:00, con laboratori del gusto dedicati al cachi vaniglia napoletano e alla zucca lunga vesuviana.

All’appuntamento mensile di domenica prossima ci saranno anche piccoli produttori che propongono prodotti conservati che utilizzano la tecniche naturali e senza uso di additivi o conservanti.

In collaborazione con la Proloco Villa Regina e l'Associazione “Vesuviando”, presso il Cafè Express, vi sarà una mostra di arte contemporanea del maestro Luigi De Falco dal titolo “Realismo spontaneo”, che sarà visitabile fino alla prossima edizione del Mercato della terra, mentre in piazza Vargas un artigiano ciabattino illustrerà le tecniche antiche di lavorazione.

Anche in questa occasione sarà aperto il “Roseto di Villa Silvana” adiacente piazza Vargas, con la possibilità di scoprire la rosa antica di Pompei e tante varietà di rose da tutto il mondo.

Nell'ambito dell’iniziativa “Domenica al Museo”, promossa dal Ministero per beni e le attività culturali e per il turismo, sarà possibile visitare gratuitamente l’Antiquarium Nazionale “Uomo e ambiente nel territorio vesuviano” con l’annessa villa rustica di epoca romana riaperta di recente, dopo nove anni e un profondo restauro. Nello stesso sito archeologico boschese vi è allestita, fino al 20 gennaio 2020, la mostra sul sito protostorico di Longola, una delle più importanti scoperte archeologiche degli ultimi anni con molti reperti di Boscoreale.

La prima domenica di dicembre, dunque, è l'occasione per una visita a Boscoreale nel segno dell'agricoltura e del cibo di qualità, della cultura e dell'archeologia.