Interrotti di fatto i lavori di riqualificazione di via Giovanni Della Rocca. Da ormai due giorni nel tratto di strada compreso tra l’incrocio con via del Popolo e la confluenza con via Vargas non si posiziona più una pietra. Questa mattina qualche operaio della ditta ha soltanto messo in sicurezza il cantiere in alcuni punti pericolosi per i passanti. Segno inequivocabile, secondo i commercianti del posto, di un lungo stop dei lavori.

Già la scorsa settimana era stato notato un evidente rallentamento nel ritmo lavorativo e i fatti non si sono rivelati un fulmine a ciel sereno. Lo stop dei lavori ufficialmente deriverebbe da una mancanza di materiale per il completamento della strada. Tuttavia, sembrerebbe che, in realtà, sia la conseguenza di finanziamenti europei perduti poiché i lavori, iniziati nello scorso mese di ottobre, non sono terminati entro il 31 dicembre 2015. “Ad ottobre l’amministrazione comunale ci ha assicurato che i finanziamenti per il completamento dei lavori c’erano – spiega Bruno Cammarota, presidente dell’Associazione Commercianti Boscoreale – Lo stato dei fatti dimostra il contrario. Chiederemo a breve un incontro con gli amministratori comunali per capire cosa intendono fare”.

Il termine dei lavori, fino all’incrocio con via Vittorio Emanuele, è previsto per il prossimo 21 giugno. “Di questo passo – argomenta Franco Sorrentino, vicepresidente dell’associazione – non si concluderanno in tempo i lavori. A prescindere dal problema dei finanziamenti, chiediamo risposte all’amministrazione perché questo cantiere ha creato in questi mesi e continua a creare a tutti noi commercianti disagi enormi. Così come – conclude – li crea ai cittadini che vivono nei palazzi circostanti, costretti a sopportare polveri e rumori, che diverranno insopportabili nel periodo estivo”.

LA SMENTITA. “Non è assolutamente vero che verranno sospesi i lavori in via Giovanni della Rocca – smetisce categoricamente l’assessore ai lavori pubblici Luca Giordano – Anche a me sono arrivate delle voci di un rallentamento. Domani mattina, infatti, mi incontrerò con il responsabile del cantiere per capire la situazione”. L’assessore, tuttavia, ammette alcuni ritardi nei finanziamenti. “Ci sono stati dei ritardi nei finanziamenti della Regione – spiega - ma il Comune non lascerà certamente un cantiere aperto senza che proseguano i lavori previsti”.

Ripresi i lavori

Le precisazioni di Giordano

Depositate le pietre

Balzano: 'Domani riparte il cantiere'

La protesta

'La piccola Venezia'

Giordano: 'Riprendono il 26'

La pulizia 'fai da te'

L'out-out dei commercianti

Balzano: 'Nessuna interruzioine'

Proseguono i lavori

I lavori bloccano il commercio