A distanza di poco più di una settimana dall’approvazione, in Consiglio comunale, della deliberazione di avvio della procedura di riequilibrio finanziario pluriennale, meglio nota come predissesto, e facendo seguito all’appello di coesione lanciato alle forze politiche, Antonio Mappa, presidente del civico consesso, interviene nuovamente sulla questione.

“Nei giorni scorsi mi sono fatto promotore di un documento politico nell’ambito della maggioranza che sostiene il sindaco Balzano – spiega Antonio Mappa – per stimolare il confronto e il dibattito sulle azioni che sollecitamente dobbiamo intraprendere per arrivare alla predisposizione e al voto del piano di riequilibrio finanziario. A mio avviso – aggiunge Mappa - sono prioritarie ed essenziali, scelte operative e organizzative che ci consentano di razionalizzare le spese, aumentare le entrare puntando con determinazione a sradicare ogni forma di evasione di tributi e/o servizi comunali. Prima tra queste la riorganizzazione della macchina amministrativa, non più procrastinabile, che passa indissolubilmente attraverso una netta contrazione dei Settori, portandoli dagli attuali otto a non più di quattro/cinque, armonizzando le competenze per aree funzionali e affini, facendo scelte unicamente mirate alla funzionalità ed efficienza dei servizi”.

Per il presidente Mappa “E’ necessario anche rafforzare taluni essenziali servizi, strategici per le entrate e per una serrata lotta a ogni forma di evasione di tributi comunali. E’ cruciale, infatti, avere sotto un unico settore tutta la materia finanziaria, i tributi, il patrimonio comunale e le attività produttive. Anche l’accorpamento di tutte le funzioni tecniche permetterebbe  - aggiunge Mappa - di potenziare uffici altrettanto determinanti per garantire ulteriori entrate. Mi riferisco, in particolare, al condono edilizio che, come tutti sappiamo, potrebbe rappresentare un volano di sviluppo per la città, assicurando al contempo notevoli introiti alle casse comunali. Altrettanto strategica è la definitiva approvazione del Puc che allo stesso modo potrà attivare notevoli introiti per le casse comunali e favorire lo sviluppo economico e occupazionale. Cruciali devono essere anche i servizi alla città e in particolare quelli nell’ambito dell’istruzione e del sociale. Questi  - sostiene Antonio Mappa - sono servizi d’immediato impatto e ricaduta su tutte le famiglie. E’ nostro dovere, fin d’ora, recuperare, nell’ambito del piano di razionalizzazione che ci apprestiamo ad approntare, le risorse economiche necessarie per assicurare l’erogazione di essenziali servizi (libri di testo agli alunni delle scuole elementari, trasporto scolastico, mensa scolastica da subito, trasporto alunni disabili, trasporto disabili presso strutture di riabilitazione ecc.). Per i servizi sociali dobbiamo anche rivedere i rapporti con l’Ambito sociale, pretendendo pari dignità e al contempo continua erogazione dei servizi da questi gestiti ed erogati, anche attraverso una necessaria razionalizzazione e armonizzazione delle spese che annualmente trasferiamo dal bilancio comunale”.

Per Antonio Mappa anche la questione del comandante Polizia Locale va risolta definitivamente. “Non possiamo  - afferma - più continuare con provvedimenti tampone. La prima necessità è di ricercare un comandante che abbia la dovuta professionalità ed esperienza, e ci permetta di riorganizzare quest’ulteriore strategico settore. Al contempo vanno messe in campo azioni per potenziarne l’organico anche attraverso assunzioni stagionali utilizzando risorse rivenienti dai proventi delle sanzioni al codice della strada”.

Non da meno è la questione “Ambiente Reale”. “Sull’Azienda  - ad avviso di Antonio Mappa –, poiché con la manovra finanziaria che ci apprestiamo a fare ci sarà probabilmente una ricaduta sui contribuenti, vanno fatte le opportune riflessioni”.

Concludendo, Antonio Mappa fa un altro appello alle forze politiche di maggioranza “Sulle mie proposte mi aspetto un rapido, leale confronto e un’altrettanta celere adozione dei conseguenti atti, anche perché il tempo stringe e la scadenza dei novanta giorni è dietro l’angolo, e non possiamo permetterci corse affannose all’ultimo momento utile. Ne va del futuro di Boscoreale, cui tutti teniamo”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"