Erano in sella a uno scooter in giro per Boscoreale vestiti con abiti scuri, caschi integrali e guanti di lattice. E avevano una targa contraffatta.

I carabinieri hanno arrestato Fulvio Titas, 29enne di Trecase e Antonio Guastafierro, 23enne di Boscoreale. I due, entrambi già noti alle Forze dell’Ordine, sono ritenuti responsabili del reato di resistenza a pubblico ufficiale. Titas è responsabile anche di evasione, visto che era in regime di arresti domiciliari.

I militari li hanno notati in sella a uno scooter mentre percorrevano via Trivio Marchese. Indossavano abiti scuri, il casco integrale e dei guanti in lattice. La targa del mezzo era contraffatta con del nastro adesivo.

Gli hanno intimato l’alt ma i due non si sono fermati. Ne è nata un inseguimento durato circa 4 chilometri. Titas e Guastafierro si sono sentiti alle strette e hanno deciso di abbandonano lo scooter, tentando la fuga a piedi, ma sono stati bloccati poco dopo. Entrambi sono ora in attesa di giudizio mentre lo scooter, intestato a una società di noleggio, è stato sequestrato.