ieri notte alcuni uomini hanno incrociato 3 cittadini rumeni che stavano transitando a piedi per la zona di “marra-cangiani”, a Scafati e accusandoli di furti ne hanno bloccato uno, un 25enne incensurato, aggredendolo e portandolo a bordo di una vettura fino alla sua abitazione, su una strada al confine con Boscoreale.

Dopo aver rubato alcuni oggetti personali nella casa del malcapitato gli aggressori si sono dati alla fuga quando hanno avuto sentore dell’imminente arrivo di una pattuglia di carabinieri che erano stati avvisati sul numero di emergenza.
Il 25enne è stato portato all’ospedale di Sarno ove i medici gli hanno riscontrato “politrauma, frattura nasale e ferita lacero-contusa al cuoio capelluto” ricoverandolo in prognosi riservata non è in pericolo di vita).

I carabinieri della compagnia di Torre Annunziata insieme ai colleghi della stazione di boscoreale hanno avviato indagini sul conto di soggetti d’interesse operativo della zona ed hanno sottoposto a fermo per sequestro di persona, rapina e lesioni gravi A. G., 23 anni, residente a Scafati, già noto alle forze dell’ordine. Il giovane è stato formalmente riconosciuto in foto dalla vittima e da testimoni, quale uno dei componenti della spedizione punitiva nei confronti del giovane rumeno. Proseguono le indagini per identificare i complici.

Il fermato è stato associato al carcere di Poggioreale.