Duro colpo nei confronti del clan Gallo-Vangone-Limelli. I carabinieri hanno arrestato le altre due persone responsabili dell’aggressione nei confronti del titolare di un negozio di abbigliamento a Boscoreale, aggredito con pugni e a colpi di casco lo scorso 7 dicembre.

Nei giorni successivi, i carabinieri di Boscoreale, identificarono il primo autore del raid: Bruno Esposito, 46enne di Boscotrecase sorvegliato speciale con l’obbligo di soggiorno nel comune di residenza e ritenuto anch’egli vicino al clan.

Il malvivente si era reso irreperibile, ma i militari dell’arma lo sorpresero a Boscoreale, fuori dalla zona restrittiva. Esposito è stato poi giudicato con rito direttissimo, con la contestazione da parte del giudice anche dell’aggressione.

Successivamente i carabinieri hanno poi identificato gli altri 2 della banda. Giuseppe Vangone, 27enne di Boscoreale ritenuto affiliato al clan e Agostino Carbone, 26enne di Boscoreale.

I due sono stati raggiunti da un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal g.i.p. di Torre Annunziata, per lesioni.

Gli arrestati sono ora tutti in carcere.