Dopo giorni di lamentele a Boscoreale è partita la raccolta straordinaria di Ambiente Reale dei rifiuti ingombranti abbandonati. Il sindaco Antonio Diplomatico, incalzato più volte anche durante il Consiglio Comunale, si è svegliato dal torpore e tramite il proprio profilo Facebook ha annunciato l’opera di bonifica.

Il primo cittadino è stato duramente attaccato, sullo stato di abbandono della città, dal consigliere di opposizione Nicola Sergianni, che proprio nella giornata di ieri aveva dichiarato. “Nonostante il grande lavoro portato avanti dagli operatori dell'azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti, larghe zone di Boscoreale sono senza controllo. Da Piazza Pace a Passanti, dal Piano Napoli a Madonna dei Flagelli. Per non parlare di Marchesa, Cangiani, Marra. Servono soluzioni concrete che attualmente mancano. Non è la Boscoreale che vogliamo”.

Quasi in risposta all’esponente della minoranza, il primo cittadino boschese ha dato un segnale di vita, annunciando stangate per i cittadini. “Si tratta di un fenomeno indecoroso che è l'esatta misura del grado di inciviltà di alcune persone e che inevitabilmente inciderà sui costi del servizio. Il perpetrarsi di simili episodi comporterà un aumento delle attuali tariffe della Tari.

A maggior ragione, rinnovo l'appello a depositare gli ingombranti presso l'isola ecologica di via Gesuiti nei giorni prestabiliti (martedì, giovedì e sabato dalle ore 09:00 alle ore 11:00)”.