“È da sciacalli e irresponsabili infondere immotivata preoccupazione tra la popolazione senza dati sufficienti che possano motivarla”. Il vicesindaco, Angelo Costabile, risponde con veemenza alle opposizioni sul tema della chiusura della scuola Nicola De Prisco. Tirando in ballo la delibera con cui erano stati distratti fondi destinati unicamente al plesso, ottenuti mediante mutuo dalla cassa depositi e prestiti, i soggetti politici di opposizione avevano accusato l’amministrazione attuale di non ritenere la scuola una priorità. Costabile, ovviamente, la pensa diversamente e passa al contrattacco. “L'amministrazione – spiega - non è per niente disattenta, né lontana da questo tema. Riprova ne è che con deliberazione n.75 del 21.09.2017, la Giunta comunale, ancor prima che si verificasse il problema alla Nicola De Prisco, ha effettuato una variazione di bilancio finanziando per 86.647,06 euro la manutenzione straordinaria degli edifici scolastici. Se sarà necessario trovare altri fondi dal bilancio comunale per fronteggiare questa emergenza, non esiteremo a farlo”.

LE RAGIONI DELLA DISTRAZIONE DEI FONDI. Il vicesindaco rende pubbliche, poi, le ragioni che portarono l’amministrazione Balzano a prendere la decisione di spostare i fondi su un altro capitolo di bilancio, definendo ‘stucchevole’ la polemica degli ultimi giorni. “In quel momento, - spiega - l’amministrazione doveva fare delle scelte per non perdere milioni di euro di finanziamento per riqualificare la vasta area del quartiere Gescal – Villa Regina che, non bisogna dimenticarlo, potrà diventare un volano di sviluppo economico e sociale del territorio, per i tesori che conserva. Intervento che, è bene rammentare, prevede anche la ristrutturazione della scuola Gescal. Quelle risorse, quindi, furono utilizzate per integrare la parte economica di competenza dell’Ente, necessarie a far sbloccare il finanziamento complessivo. In quel momento, poi, non si era a conoscenza di nessuna problematica, come emersa nei giorni scorsi, presso la struttura di via Nicola De Prisco”.

INVITO ALLA RESPONSABILITA’. Si rivolge, ancora, in via diretta, alle opposizione, abbassando i toni. “Questo – riferisce Costabile - non deve essere il momento delle polemiche, né terreno di scontro, anticipando i temi della campagna elettorale per le prossime amministrative. Deve essere il momento della responsabilità da parte di tutte le forze politiche, perché semmai vi siano inadempienze in termini di programmazione, nessuno ne è immune. Ritengo, che vada effettuata una capillare valutazione del rischio su tutti gli edifici pubblici, in modo da stabilire un programma di interventi mirati ed efficaci, definendo, in relazione alle criticità, le priorità e raccogliere le risorse disponibili”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

Tavolo sull'edilizia scolastica

Mala gestione?

Chiusura della scuola