Si sono impossessati di un terreno per coltivarci la droga, controllando la crescita con le telecamere.

I carabinieri di Boscoreale hanno smascherato una banda di 5 persone, gravemente indiziate di coltivazione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti e furto aggravato di energia elettrica.

Secondo quanto emerso dalle indagini, partite a luglio 2020, la banda si era impossessata illecitamente di una porzione di terreno alla periferia di Boscoreale, dove avevano impiantato una coltivazione di cannabis.

A turno la banda provvedeva alla cura e al monitoraggio della piantagione, presidiata anche da un sistema di videosorveglianza, mediante un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica.

Attraverso telecamere nascoste, però, sono stati identificati tutti i componenti del gruppo, individuando i diversi ruoli ricoperti dagli stessi. Sequestrate 107 piantine di marijuana, arrestati tutti i componenti della banda: due di loro sono ai domiciliari, mentre gli altri tre sono stati portati in carcere a Poggioreale.

(foto: repertorio)

vai al video