Continuano gli avvicendamenti al vertice del corpo dei vigili urbani di Boscoreale. Con ordine di servizio, infatti, l’incarico è passato temporaneamente a Salvatore Celentano, architetto, già responsabile del settore urbanistico. Instabilità perenne, dunque, nella carica, passata di mano più volte in seguito al pensionamento dell’ex capo Rosa Luongo. Dapprima, l’affidamento del ruolo al capitano Aniello Esposito, venuto meno ufficialmente per incompatibilità con proprie attività sindacali. Successivamente si è avuta la “toccata e fuga” di Cuomo, una volta constatate le “difficoltà operative e gestionali”. Ed ora, in ultima istanza, l’ordine di servizio a favore di Celentano, sempre in attesa dell’attuazione delle procedure volte ad assumere un nuovo capo dei vigili. A più riprese, sulla questione, il consigliere comunale Gaetano Crifò aveva sollevato perplessità e dubbi sul corso degli eventi. “Non capisco il perché di questi affidamenti di incarico a dipendenti comunali, quando, tra le fila dei vigili, qualcuno potrebbe ricoprire l’incarico – argomenta questa volta il consigliere di opposizione – E’ una vergogna questa instabilità e mi chiedo se qualcuno voglia fuggire dalle sue responsabilità. Sarebbe una mancanza di rispetto verso i cittadini che pagano le tasse e che, giustamente, pretendono che questo ruolo funzioni al meglio”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"