Obiettivo azzerare le 1.184 pratiche di condono in giacenza presso gli uffici comunali di Boscotrecase. La giunta guidata dal sindaco Pietro Carotenuto ha approvato all’unanimità una delibera, proposta dall’assessore Alfredo Izzo, per individuare un team di quattro professionisti che dovranno supportare l’Ufficio Tecnico Comunale.

“Lo stallo relativo alle pratiche di condono edilizio presentate nel lontano 1985 e 1994 ha pregiudicato nel corso degli anni lo sviluppo del nostro territorio. E’ compito dell’Amministrazione esercitare in maniera incisiva l’attività sia di accertamento che di repressione dell’abusivismo edilizio. Ci sono tanti cittadini che attendono ancora una risposta e allo stesso tempo siamo consapevoli che il rilascio del titolo abilitativo in sanatoria legittimerà, sugli immobili interessati, gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, altrimenti non realizzabili, sbloccando un processo economico che potrà apportare benefici all’intera comunità” – è quanto dichiarano in una nota Pietro Carotenuto sindaco di Boscotrecase e l’assessore Alfredo Izzo.

“Il nostro obiettivo è di azzerare in tempi celeri tutte le 1.184 pratiche ancora inevase, ma senza aggravare le casse comunali. Per questo abbiamo deciso di dare mandato all’Ufficio Tecnico di reperire dalla short list quattro professionisti che avranno il compito di vagliare le pratiche di condono e di regolarizzare gli abusi edilizi, ove possibile. Il loro compenso sarà finanziato con la quota del 5% degli oneri concessori dovuti per legge e sarà corrisposto solo ad avvenuto perfezionamento ed incasso delle somme da parte dell’Ente” – conclude Carotenuto.   


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"