Boscotrecase. Ha perso il controllo del suo “Scarabeo Aprilia” 250 in via Pastrengo, per evitare l’impatto con un trattore “Lombardini Motori”, proveniente da via Arnaldo Carotenuto. E’ la prima ricostruzione del tragico incidente (nel link correlato) che stamattina intorno alle 11 ha stroncato la vita di Francesco Paolo Fiumara, il 61enne ex direttore della filiale di Torre del Greco del Banco di Napoli.

Alla guida del trattore un 54enne incensurato di Torre Annunziata, risultato negativo agli esami tossicologici. Il conducente del trattore ha immediatamente chiamato i soccorsi. Versione confermata da un testimone oculare, ascoltato in caserma dai carabinieri della Radiomobile di Torre Annunziata.

IL TESTIMONE. Per Fiumara, morto sul colpo, non c’è stato nulla da fare. Nonostante l’estremo tentativo di rianimarlo in strada ad opera del personale del 118. “Chiamate subito i soccorsi, fate presto. Dopo l'incidente, chi guidava il trattore ha urlato così”. Questa la versione raccontata dal testimone della tragedia ai carabinieri. Racconto che scagiona dall’accusa di omissione il 54enne torrese, per ora non iscritto nemmeno d’ufficio nel registro degli indagati.

L’inchiesta muoverà i primi passi fondamentali solo dopo l’autopsia. Gli esami sulla salma saranno disposti domattina dall’Autorità Giudiziaria. Il corpo di Francesco Paolo Fiumara è stato nel frattempo trasportato all’obitorio dell’ospedale “San Leonardo” di Castellammare di Stabia. Le indagini sull'incidente sono complicate dall’assenza di telecamere di sorveglianza nei pressi del luogo dell’impatto. Entrambi i veicoli coinvolti sono stati sequestrati.

L'incidente