Risultati conseguiti, ambizioni per il futuro e sguardo costante ad ambiente e territorio. Intorno a questi perni, è ruotato l’incontro con la stampa, svoltosi stamani presso l’aula consiliare della casa comunale di Boscotrecase, presenziato dal sindaco Pietro Carotenuto e dai vertici della società Gori. Una sinergia, quella tra l’Ente e la società di gestione del servizio idrico, ormai consolidata che, nell’ottica di una collaborazione fattiva, punta ad ottimizzare l’erogazione delle acque nel comune vesuviano. A fare gli onori di casa, il sindaco Pietro Carotenuto e l’assessore ai lavori pubblici Aniello Solimeno. “In questi primi dieci mesi di amministrazione, abbiamo affrontato insieme a Gori problemi concreti che attanagliavano il paese da tempo – ha spiegato il primo cittadino – Ogni qualvolta glieli abbiamo sottoposti, c’è stata, da parte loro, una risposta celere e concreta”. 

A sostegno di queste considerazioni, Carotenuto ha addotto l’intervento effettuato in zona Casavitelli, quartiere nel quale, a causa di problemi di pressione, l’acqua addirittura mancava. “Nel giro di qualche settimana – ha chiosato – il problema è stato risolto. Altri problemi di sottoservizi e condotte usurate e deteriorate riguardavano via Nazionale e piazza Sant’Anna”. A rendere “storica” la giornata, è la certificazione del completamento della rete fognaria ad opera della Gori, coniugata al rifacimento del manto stradale su iniziativa comunale. Rispetto a quest’ultimo punto, l’ente ha stanziato, con delibera di giunta da approvare in consiglio comunale, 1,6 milioni di euro. Tre gli interventi urgenti. Coinvolgeranno via Nino Bixio, via Desiderio e via Pucillo. Vi sarà il completamento delle reti fognarie e l’attivazione dei servizi fognari e di depurazione. Successivamente i lavori si estenderanno ad altre vie cittadine.

“In questi dieci mesi, - ha aggiunto Solimeno - sono stati già fatti interventi importantissimi, frutto di una sinergia fra le istituzioni, per questo mi sento di ringraziare il capogruppo regionale Pd Mario Casillo per la vicinanza e la costante presenza finalizzata a operare fattivamente a tutela e per lo sviluppo del territorio. Molti condotti fognari sono stati già puliti mentre, in altri casi, la pulizia è ancora in corso. Appena sarà pronto il progetto di restyling delle strade ci sposteremo su via Mortaio, via Carlo Alberto e via Carotenuto. Abbiamo progetti ambiziosi: - ha concluso - il primo è quello di portare l’acqua a via Fruscio e il secondo è quello di realizzare la fogna a via Ugo Foscolo. Chiedo ai cittadini, in qualità di assessore ai lavori pubblici, un po’ di pazienza”.

In rappresentanza della società di gestione del servizio idrico, ha preso la parola il vicepresidente Luigi Mennella. “A nome di tutto il consiglio di amministrazione, voglio sottolineare che si tratta di una giornata storica, perché non tutti i giorni succede questo. È la dimostrazione – ha evidenziato - che, quando c’è la volontà, i risultati arrivano. Abbiamo accettato questa sfida, perché rendere efficienti le strutture e implementare la rete di collettori a Boscotrecase significava ridare la costa, il mare, lavorando tutti insieme”.

Una sfida che parte da una convinzione radicata: il rispetto dell’ambiente. Ad illustrare, poi, le tecniche e l’organizzazione operativa, i risultati conseguiti e gli obiettivi prefissati è stato Francesco Rodriquez, direttore generale della società idrica. “Nel corso del 2016, abbiamo iniziato una serie di incontri con i vari sindaci presso la nostra sede operativa di Scafati. A Boscotrecase, abbiamo iniziato un diverso modo di presentarci ai clienti e alle utenze. – ha sottolineato – In questo paese, abbiamo un’ottima estensione del servizio idrico. Tutto il sistema di collettamento fognario è collegato ai collettori comprensoriali. Questo significa che tutto viene depurato”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"