Successi a raffica per la Boxe Vesuviana. Al Torneo Esordienti, che si è svolto nell’ultimo weekend presso la Scuola di Polizia sezione Pugilato di Marcianise, la “palestra dei campioni” di Torre Annunziata ha raccolto medaglie con tutti gli atleti che hanno combattuto. Nel complessivo gli allievi dei maestri Lucio e Biagio Zurlo hanno conquista quattro ori, un argento e due bronzi.

Grande soddisfazione per i tecnici della Boxe Vesuviana rappresentati da ex campionissimi come Pasquale Perna, Alfonso Pinto e Gaetano Nespro che con gli Zurlo, continuano quella tradizione pugilistica Torrese che ormai da oltre mezzo secolo riesce sempre ad arricchire la bacheca dei Trofei.

I ragazzi, sia i vincitori che i vinti, hanno dimostrato il buon lavoro che viene svolto quotidianamente in palestra. Nei kg 60 junior grande Torneo da parte del figlio d'arte Manuel Pinto che ha messo in mostra una boxe spumeggiante fatta di tanto estro con combinazioni a due mani e combinazioni vincenti fino a fargli avere la nomination come miglior pugile del Torneo.

All'angolo, il suo papà l'Olimpionico di Atene 2004 Alfonso Pinto, ha dovuto trattenere le lacrime di gioia vedendo il figlio scimmiottare le sue movenze di quando era un atleta Azzurro.

Nei kg 70 junior Antonio Colamarino ha disputato una finale perfetta contro il forte pugile di casa infliggendogli due conteggi, alla prima ed alla terza, che gli hanno permesso di portare a casa il risultato.

Nei kg 60 youth Marco Iosso ha imposto il suo ritmo sia in semifinale, vincendo prima del limite, che in finale con continui e repentini attacchi che hanno stroncato gli avversari sul ritmo e la tenuta.

Nei kg 69 youth Simone Evangelista, con all'angolo insieme a Perna che gli ha fatto da tutor il nipote e figlio d'arte Lucio Zurlo junior, ha disputato due match di un'intensità disarmante per un atleta che era all'esordio in un Torneo.

Gli school boys Cristian Pinto kg 54 e Salvatore Turco kg 70 cedono il passo contro validi avversari dimostrando, però, dquanto di buono viene fatto con prestazioni che ben fanno visto che hanno appena 14 anni.

Per i ragazzi, dai rispettivi ritiri azzurri, i complimenti di Irma Testa e di Michele Baldassi, la prima impegnata per le qualificazioni Olimpiche ed il secondo in procinto di partire per i Mondiali Youth.

vai alle foto

La vittoria