E' campionessa italiana, ma rischia di dover gareggiare con il Marocco. E' questa la storia di Khadija Jaafari, la nuova stella della Boxe Vesuviana di Torre Annunziata e nuova promessa della boxe femminile. La 14enne ha battuto in finale la laziale Sara Battistella e ha conquistato per la seconda volta il titolo italiano nelle categoria 57 kg ai campionati di Roseto degli Abruzzi.

Un successo sensazionale per Khadija, che ha battuto un'avversaria che l'aveva sconfitta non meno di quattro mesi fa. Fondamentale all'angolo Gaetano Nespro, che ha saputo darle i giusti consigli durante tutto l'arco del torneo. Presente, in veste di consigliere federale, anche il maestro Biagio Zurlo.

Dopo il verdetto Khadija si è commossa e ha subito avuto un pensiero verso chi le è stata vicina. “Ringrazio il maestro Gaetano Nespro, che non mi ha fatto mancare niente all’angolo e anche al maestro Lucio Zurlo al quale dedico la vittoria. La medaglia d’oro è sua”.

La stella della Boxe Vesuviana, che ha anche recitato come attrice nel film "Californie" di Alessandro Cassigoli e Casey Kauffman, non può essere felice in pieno. Lei è in Italia con la famiglia da quando aveva due anni, ma non ha la nazionalità. Il rischio di dover perdere una promessa per il movimento azzurro è davvero alta. Khadija poteva essere l'erede di Irma Testa, suo idolo fin da bambina.

Anche lei più volte ha espresso il suo sogno. "Voglio andare con l'Italia alle Olimpiadi".


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"