“Ne affiggerò altri tre”. Rabbia e disapprovazione nel post di Maria Adriana Cerrato. Nella giornata di ieri ignoti hanno dato fuoco al manifesto raffigurante il volto di papà Maurizio, ucciso lo scorso 19 aprile da quattro belve, in via Iv Novembre a Torre Annunziata, per motivi di parcheggio.

Ieri già la madre, Tania Sorrentino, aveva espresso la propria disapprovazione. Seguita poi dalla figlia, che proprio in quella maledetta sera ha visto con i propri occhi la barbara uccisione del padre.

Questo il suo post. “Vorrei semplicemente dirvi che per ogni manifesto bruciato o vandalizzato, ne affiggerò personalmente altri tre, fin quando la faccia di mio padre non vi verrà in sogno. Siamo accerchiati dalla parte malata di questa società”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"