Caccia ai pusher ai tempi del coronavirus a Torre Annunziata e Poggiomarino, sequestrati 130 grammi di droga.

E’ il risultato dei controlli effettuati dalla Guardia di Finanza di Torre Annunziata in città e nel vesuviano.

Arrestato nel centro storico oplontino un cittadino italiano di 22 anni. Si aggirava con fare sospetto per le vie del centro storico quando è stato bloccato dalle fiamme gialle con 72 grammi di cocaina suddivisa già in dosi e pronte per la vendita, un bilancino di precisione e denaro contante ritenuto provento di attività illecite. Arrestato in flagranza di reato, è ora a disposizione dell'autorità Giudiziaria.

Denunciate altre 2 persone, che da Pagani erano giunti a Torre Annunziata per comprare droga. A Poggiomarino invece è scattato l’arresto per un uomo che, nel corso di un normale controllo, anziché mostrare l’autocertificazione si è dato alla fuga.

Bloccato dopo pochi minuti, è stato trovato in possesso di 62 grammi tra hashish e marijuana. E’ stato arrestato per detenzione ai dini di spaccio di sostanze stupefacenti e denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e inosservanza delle norme anti coronavirus.