La Juniores degli invincibili riporta uno scudetto giovanile all’ombra del Vesuvio. Un anno dopo la sconfitta col Kaos, vendicata ampiamente due giorni fa ai quarti di finale, il Lollo Caffè Napoli si laurea campione d’Italia battendo per 2-1 la Lazio. La stessa Lazio che, non più tardi di una settimana fa, aveva avuto la meglio sui Giovanissimi azzurri nello scontro per il tricolore. Gioia infinita per i ragazzi del duo De Andrade-Grimaldi, una squadra semplicemente imbattibile che nel corso della stagione non ha mai conosciuto sconfitte: dalla fase regionale alla finale scudetto dieci mesi conditi da sole vittorie. Fantastica la finale con la Lazio, risolta nella ripresa da un autogol di Afilani, propiziato da una conclusione di Avolio, dopo  che gli azzurri erano passati in svantaggio nella prima frazione. Di capitan Molaro, costretto poi in panchina da un infortunio nel secondo tempo, la rete del momentaneo 1-1.

“Abbiamo cancellato la delusione della finale persa un anno fa – racconta a fine partita Molaro – questa vittoria è dello staff tecnico, prima che nostra. Non ci sono parole per descrivere questo momento, siamo felici e ci godiamo lo scudetto, frutto di un anno straordinario”

“Dedico la vittoria al presidente Ciro Veneruso, che non smette mai di credere nel progetto giovani e continua a dedicare risorse e passione a questi ragazzi – queste le parole del DG e Responsabile del Settore Giovanile Stefano Salviati – E’ stata una stagione incredibile, conclusa con l’epilogo che tutti volevamo: la vittoria, che lenisce anche un pizzico di delusione per i Giovanissimi, sconfitti in finale una settimana fa. Mi piace pensare che in questo trionfo ci sia anche il soffio di Lello Del Monaco, scomparso troppo presto, qualche giorno fa. Sarebbe stato felice di vederci alzare la coppa. Questo scudetto è anche per lui”.

“Complimenti ai ragazzi e allo staff tecnico per la conquista dello scudetto – il commento del Presidente Ciro Veneruso -, non è mai facile riuscire a primeggiare tra i settori giovanili italiani. Il successo certifica, qualora ce ne fosse ancora bisogno, la bontà del nostro progetto sportivo, che vede al centro la valorizzazione dei talenti del nostro territorio. Sono loro la next generation sulla quale vogliamo costruire il futuro di questa disciplina”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"