Dovendo considerare la sola Serie A, paradossalmente il 2022 delle squadre campane potrebbe dirsi ampiamente promosso, con Napoli e Salernitana che hanno entrambe ampiamente soddisfatto le aspettative di agosto. Non si può altresì dire per il Benevento, la cui guida tecnica è passata nelle mani di Fabio Cannavaro, mentre Juve Stabia e l’esordiente in Serie C Gelbison fanno ciò che possono, e invece Avellino e Turris navigano in acque che potrebbero agitarsi. Avviciniamo la lente di ingrandimento sui campionati delle squadre campane dalla “A” alle “serie minori”. 

Serie A: granata e partenopei ampiamente promossi. Nicola e Spalletti? Ampiamente promossi. Fossimo a scuola il giudizio sui due allenatori non potrebbe essere diverso. La squadra partenopea ha fatto la “voce grossa” non soltanto in Europa, dove ha fatto “un sol boccone” del Liverpool di Klopp, ma anche in campionato. Proprio in massima serie è fra le favorite assolute per la vittoria finale, davanti anche al Milan campione in carica, dato che influenzerà le quote sulla Serie A consultabili sui migliori bookmakers, i quali offrono anche scommesse sport live su altri eventi sportivi come tennis e Serie B di calcio. Passando alla Salernitana, la squadra granata ha nel proprio 2022 la magnifica “rimonta” effettuata e culminata nella salvezza quasi “drammatica” di maggio. A quella “cavalcata” va aggiunta la partenza positiva di quest’anno con i 17 punti conquistati che vedono la squadra del cavalluccio al dicembre 2022 a esattamente 10 punti dalla zona Europa, e ad altrettanti punti dalla terzultima forza del campionato. 

Serie B e Serie C: momenti chiave per Benevento e Avellino. Per due squadre in salute di risultati e di programmazione, ce ne sono due che attraversano un momento particolare: Benevento e Avellino. La squadra giallorossa di casa al Vigorito deve dare una sterzata al proprio torneo. Anche se non dovesse riuscire a centrare i playoff, obiettivo minimo a inizio stagione, la squadra delle “streghe” deve dignitosamente onorare questo campionato per poi programmare. Pressappoco il discorso è uguale per l’Avellino anche se la vittoria nel derby con la Turris sembra aver ridato “fuoco” ai “lupacchiotti” bianco verdi. La Juve Stabia fra alti e bassi si mantiene in zona playoff. Il 2022 della Gelbison non può che essere positivo: la storica prima promozione in Serie C è già tutto un regalo al sogno di un piccolo paese in provincia di Salerno. Ma la classifica della squadra di Vallo della Lucania dice ben di più, e cioè una posizione a metà classifica che lascia ben sperare per il futuro. 

Eccellenza Campania: Ischia e San Marzano volano. Savoia una sofferenza. La compagine ischitana presieduta dall’ex portiere del Napoli “Pino” Taglialatela va forte. Va talmente forte che acquista Michele Longo per dar man forte a mister Buonocore, ma soprattutto tessera niente meno che l’ex nazionale Franco Brienza, ex altresì di Palermo, Atalanta e Bologna fra le squadre di club. Con oltre 150 presenze e oltre 40 reti in massima serie, Brienza in campo sarà un piacere e una motivazione in più per tutti i tifosi campani, e un grande beneficio a livello di immagine per la società. Nel girone B, stesso discorso di leadership vale per il San Marzano, che comanda anche se la classifica è più lunga rispetto al girone A. Proprio nel girone A il Savoia fatica a restare a una maggiore distanza di sicurezza dalla zona retrocessione, a causa di risultati discontinui. Davvero male il Montecalcio nel girone A, che fa segnalare la peggior difesa in assoluto fra i due gironi, con la seconda in “classifica” a meno dieci reti subite: Capri Anacapri. 


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"