I carabinieri dei nuclei investigativi di Napoli e di Castello di Cisterna hanno catturato a Pescopagano (Caserta) il latitante Ciro Contini, 28 anni, nipote del boss Eduardo Contini, detto «ò romano». L'uomo era ricercato dallo scorso febbraio con le accuse di associazione camorristica, porto abusivo di armi, tentato omicidio aggravato, estorsione e ricettazione. Ciro Contini è ritenuto affiliato al clan Sibillo di Forcella.