"Siamo in guerra e dobbiamo vincere per tornare alla vita". queste le parole di De Luca durante la sua consueta diretta facebook del venerdì. "Si stanno iscrivendo nella piattaforma regionale più di mille medici specializzandi. Stiamo promuovendo una mobilitazione ideale per vincere questa guerra. Avremo migliaia di medici a disposizione". Parla quasi esclusivamente di vaccini il Governatore della Campania ponendo l'attenzione anche sui ragazzi: "Verifica anche sui ragazzi per riaprire le scuole in totale sicurezza" questa è la priorità della Regione Campania.

"Se abbiamo più vaccini procederemo nei territori turistici per dare una risposta economico-sociale. Così anche per le aziende". Il governatore spiega perciò come si è arrivati alla prenotazione dello Sputnik, che al momento non è ancora approvato dall'Ema. "Al momento è un vaccino aggiuntivo e aspetteremo il via libera degli enti di controllo. E' un esperimento in vista anche del resto dell'Italia. In questo caso stiamo investendo risorse finanziarie della Regione, se abbiamo una disponibilità importante andremo verso una solidarietà nazionale. Ha una copertura del 92%. Diamoci tempi di verifica coerenti con l'eccezionalità della situazione". 

Poi una parentesi su una notizia falsa che ha visto de Luca protagonista. "Si sono inventati che mi sono fatto un intervento chirurgico a Peschiera del Garda, in Campania ci sono tutte le strutture ospedaliere all'avanguardia. Qui abbiamo i 'porta seccia', dotati di poteri occulti a volte per eredità. Tutto falso. Qui in questo Paese non risponde nessuno di niente. Caos informativo e giardino zoologico dominante". Contro il "caos" la Regione Campania darà ogni giorno i dati delle vaccinazioni. "Anche a livello nazionale hanno dato informazioni false, mondo della scuola e forze dell'ordine 80% dei vaccinati. Sul sito della Regione i dati ogni mattina".