L'acquisto di 145 nuovi autobus per 51 milioni di euro e un primo passo per l'ampliamento del museo Madre a Napoli sono tra i provvedimenti adottati dalla giunta regionale della Campania nella seduta di oggi. La Giunta ha preso atto dell'ammissibilità al finanziamento (fondi Pon) per l'acquisto di autobus per un importo di 51 milioni di euro. Si tratta di 145 autobus di proprietà regionale da assegnare ad aziende del traporto pubblico locale. Ma non solo. La Giunta ha individuato un'ulteriore "area interna" - il Fortore, nel Sannio - e ne ha approvato la perimetrazione ai fini dell'invio degli atti per l'avvio della fase di confronto con il comitato nazionale aree interne, presso il Ministero per il Sud. La Giunta ha anche acquisito una prima relazione tecnica su un edificio storico, adiacente al Museo Madre, per una valutazione sulla possibilità di acquisirlo al patrimonio ai fini dell'ampliamento dello stesso museo d'arte contemporanea. Si tratta di un investimento importante che consentirebbe di garantire un ulteriore sviluppo del Madre anche in futuro. Infine la cibersecurity, con l'approvazione dello schema di accordo-quadro di collaborazione per la cibersecurity in Campania da stipularsi con l'Università di Salerno, che prevede la costituzione di un osservatorio che ha la finalità di individuare i livelli di vulnerabilità dei sistemi al livello regionale, oltre a sensibilizzare la collettività sui temi della cibersecurity.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"