Vestiti sequestrati ai maestri del falso pronti a truffare i clienti. Seimila capi donati dalla Finanza alle famiglie ucraina che in fuga dalla guerra non sono riusciti a portare nulla con sè.  

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, su autorizzazione del Tribunale di Napoli, ha devoluto alla Protezione Civile della Regione Campania 6000 tra maglie, maglioni e pantaloni, quale segno di solidarietà per i profughi ucraini. I capi di vestiario, di buona fattura, ai quali è stato rimosso il marchio contraffatto di note griffe di moda, erano stati oggetto di sequestro da parte dei Baschi Verdi di Napoli nell'ambito della nota operazione "Pezzotto Connection" che aveva portato nel mese di aprile 2021 alla denuncia di 22 responsabili e al sequestro di 17 tra opifici e depositi clandestini, nonché di 873 macchinari. 


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"